GT

Please select your country / region

Close Window
Comunità di GT SPORT
CHIT
InizioLive reportNations CupManufacturer SeriesCalendarioArchivi

Torna all'elenco

NATIONS CUP
I migliori in assoluto danno vita a una sfida senza quartiere in vista delle finali mondiali
Nations Cup 2021 - World Series Round 4
14/11/2021

Tokyo, Giappone (14 novembre 2021) – In vista del gran finale della Nations Cup del FIA Gran Turismo Championship 2021, l'italiano Valerio Gallo si è trovato nelle condizioni migliori per portare a casa il titolo dopo la vittoria in due dei tre round disputati finora e del secondo posto ottenuto al World Series Showdown. Nonostante la presenza di talentuosi piloti come lo spagnolo Jose Serrano, il brasiliano Igor Fraga e il giapponese Takuma Miyazono, Gallo ha dimostrato quest'anno di avere una marcia in più e si è aggiudicato anche l'evento Olympic Virtual Series. Deciso a proseguire di slancio fino alle finali mondiali del mese prossimo, Gallo è stato un bel grattacapo per gli altri piloti. La Nations Cup si preannunciava quindi estremamente interessante in vista della gara sul tracciato giapponese di Fuji International Speedway, circuito di casa per molti piloti tra cui Takuma Miyazono, Tomoaki Yamanaka, Ryota Kokubun e Kanata Kawakami.

Round 4: Fuji International Speedway

La pole position dell'italiano Valerio Gallo (Williams_BRacer) nel round 4 su Fuji International Speedway non è stata una sorpresa. Alle sue spalle si sono schierati il giapponese Takuma Miyazono (Kerokkuma_ej20), campione della Nations Cup dello scorso anno. In seconda fila sono partiti il brasiliano Igor Fraga (IOF_RACING17), campione dell'edizione 2018, e lo spagnolo Jose Serrano (PR1_JOSETE). I primi quattro tempi erano separati da meno di quattro centesimi di secondo, segno che la gara di 18 giri sarebbe stata una sfida ai massimi livelli. Per regolamento, ogni pilota ha dovuto effettuare almeno un giro con le gomme medie e uno con le dure, partendo con gomme diverse da quelle usate in qualifica. Le solite strategie di cambio gomme sono quindi saltate, dato che tutti i piloti hanno scelto di effettuare le qualifiche con le gomme medie e di partire con le dure.

La gara tra le Ferrari 468 Italia GT3 si è infiammata immediatamente. Miyazono ha attaccato aggressivamente Gallo alla curva 1, ma l'italiano non si è scomposto e ha mantenuto la traiettoria, arginando il pilota giapponese. Serrano nel frattempo aveva strappato la terza posizione a Fraga.

I tentativi di sorpasso non sono mancati neanche nel resto del gruppo. Il brasiliano Adriano Carrazza (KoA_Didico15) ha staccato troppo tardi alla curva 1 e il caos risultante ha visto diversi nomi di rilievo, tra cui Ryota Kokubun (Akagi_1942mi) e Quentin Jehoul (ERM_Quinten), perdere posizioni. L'australiano Andrew Lee (PX7-AmazingHour) è stato catapultato in quinta posizione e il brasiliano Lucas Bonelli (TGT_BONELLI) è salito in nona posizione dopo essere partito ultimo. Poche curve dopo, Carrazza si è trovato coinvolto in un'altra manovra che ha fatto perdere diverse posizioni allo spagnolo Nicolas Romero (ERM_NicoRD).

Al secondo giro, Miyazono ha sfruttato la scia della Ferrari rossa di Gallo lanciata a 270 km/h e si è portato in testa alla curva 1. Al 3° giro le posizioni si sono stabilizzate, mentre le auto si destreggiavano sull'insidioso tracciato impreziosito dalla vista del maestoso monte Fuji sullo sfondo. Al 4° giro, Miyazono è finito su un cordolo all'uscita dalla curva Coca Cola (curva 3), perdendo trazione nelle ruote posteriori. La sua Ferrari bianca è finita fuori pista ed è scesa in settima posizione, cedendo nuovamente il comando a Gallo.

Al 7° giro è stato Serrano a sfruttare la scia di Gallo per portarsi in testa alla prima curva. A questo punto della gara, i soli tre secondi che separavano le prime sei auto hanno reso ancora più importante la strategia di sosta. Alle spalle dei primi, il gruppetto composto dal ceco Nikita Moysov (ERM_Nick), Romero e Bonelli era impegnato in una feroce lotta per la settima posizione.

All'8° giro alcune auto hanno effettuato la sosta prevista, ma i primi sono entrati ai box due giri più tardi per passare alle gomme Michelin morbide con l'intenzione di utilizzarle fino al traguardo. Il giapponese Kanata Kawakami (SG_Kawakana) è passato all'attacco nella seconda metà della gara, risalendo fino alla quarta posizione dopo essere partito in ottava. Dietro di lui, il suo connazionale Tomoaki Yamanaka (yamado_racing38) e Andrew Lee.

Yamanaka ha strappato la quarta posizione a Kawakami all'inizio del 13° giro, ma il duello tra i due ha permesso alle prime tre auto di staccarli. Gallo e Fraga sono sembrati a proprio agio in seconda e terza posizione. Nessuno dei due ha dato segno di voler rischiare azzardando il sorpasso ai danni di Serrano. Serrano, conscio di avere alle spalle due piloti estremamente competitivi, sapeva però che prima o poi avrebbe dovuto difendersi dal loro attacco.

Lo spagnolo non ha dovuto attendere molto: al 15° giro, Gallo si è portato al suo esterno, superandolo in staccata alla curva 1. Fraga, nel tentativo di sorpassare a sua volta lo spagnolo, ha urtato l'auto di Gallo, manovra che gli ha fatto perdere velocità e ha quasi mandato l'italiano fuori pista. Il contatto è comunque bastato a far mantenere il comando a Serrano. Nel giro seguente la scena si è quasi ripetuta, ma stavolta Gallo è riuscito a sorpassare Serrano e a riportarsi in testa. Mentre la lotta tra i tre infuriava, Yamanaka è riuscito a riprendere Fraga con l'intenzione di soffiargli il posto sul podio. A un giro dal termine, la gara era in bilico tra Gallo, Serrano, Fraga e Yamanaka.

I quattro hanno difeso abilmente la propria posizione e la gara si è conclusa senza cambiamenti nell'ordine di marcia. Valerio Gallo ha così vinto il suo terzo evento del campionato e ottenuto tre punti, portandosi a 18 punti prima delle finali mondiali. I due punti ottenuti da Jose Serrano con il secondo posto sono valsi allo spagnolo 12 punti totali, abbastanza per sperare nella vittoria finale. Grazie alla terza posizione, Igor Fraga ha mantenuto la quinta posizione in classifica generale, trovandosi ancora a tiro del titolo.

“Sono emozionato. È stata una gara incredibile, che mi ha ricordato le finali mondiali dell'anno scorso”, ha dichiarato Gallo. “Ho cercato di usare la stessa strategia dell'ultima gara, restando alle spalle di qualcuno fino alla fase finale della gara. Prima c'era Miyazono, che purtroppo è uscito di pista. A quel punto la gara è cambiata, ma ho cercato di mantenere il sangue freddo. Il duello finale con Jose (Serrano) è stato bellissimo. Sono felice di aver affrontato questi ragazzi oggi. Credo che sia stata la gara migliore disputata finora. È stata un'esperienza davvero memorabile. Con la vittoria e i sei punti di vantaggio, mi sento ancora più motivato per le finali mondiali.”

Nations Cup 2021 - World Series Round 4
Risultato

POSIZIONE PILOTA TEMPO
1 Valerio Gallo Williams_BRacer 29:41.697
2 Jose Serrano PR1_JOSETE + 00.164
3 Igor Fraga IOF_RACING17 + 00.624
4 Tomoaki Yamanaka yamado_racing38 + 00.996
5 Kanata Kawakami SG_Kawakana + 03.935
6 Nikita Moysov ERM_Nick + 06.296
7 Andrew Lee PX7-AmazingHour + 06.365
8 Takuma Miyazono Kerokkuma_ej20 + 07.780
9 Lucas Bonelli TGT_BONELLI + 09.838
10 Ryota Kokubun Akagi_1942mi + 10.492
11 Nicolas Romero ERM_NicoRD + 10.583
12 Ádám Tápai TFz_Adam18 + 10.872
13 Angel Inostroza YASHEAT_Loyrot + 14.882
14 Coque López coqueIopez14 + 16.991
15 Adriano Carrazza KoA_Didico15 + 31.018
16 Quinten Jehoul ERM_Quinten + 55.711
FIA GT Championship 2021 | World Series - Round 4
Chi si avvicinerà di più al titolo nel round 4?
Azione intensa sull'Inferno Verde
Tokyo, Giappone (14 novembre 2021) – Il round 4 del FIA Gran...

Torna all'elenco