Please select your country / region

Close Window
GT
Comunità di GT SPORT
IT

Chevrolet Chaparral 2X Vision Gran Turismo

Chevrolet Chaparral 2X Vision Gran Turismo
Data di pubblicazione in Gran Turismo 6: December 17, 2014

Video

Galleria

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Descrizione auto

Concepita come prototipo sperimentale Le Mans "Garage 56", la Chevrolet Chaparral 2X Vision Gran Turismo è uno sguardo sul futuro dell'automobilismo, ispirata dalla combinazione delle sensazioni che si provano volando con una tuta alare e sfrecciando su un bolide in Moto GP... Il pilota della 2X vola sul circuito, a testa in avanti, a pochi centimetri dalla superficie del tracciato. Il propulsore Chevrolet della 2X è diverso da qualsiasi altro motore usato fino a oggi in pista: si proietta lungo il tracciato grazie a delle onde d'urto laser, generate da un avanzatissimo sistema sviluppato da Chevrolet.
La posizione di guida consente di vivere una delle esperienze più coinvolgenti ed emozionanti possibili su quattro ruote. La struttura e lo schema del veicolo sono sagomati attorno alla posizione di guida a "volo in avanti", andando a integrare completamente il pilota al loro interno. Una volta che quest'ultimo è salito a bordo, con il tettuccio chiuso, la 2X va a formare un guscio perfetto tutto intorno. I comandi azionati dalle mani e dai piedi agiscono in modo indipendente e si basano sull'utilizzo di cuscinetti a sfera magnetici, privi di attrito. Accelerazione, decelerazione e cambi di direzione si controllano tramite il movimento e i comandi fisici del pilota della 2X, mediante l'utilizzo di quattro punti di controllo distinti. La frenata è gestita da una combinazione di calibri rigeneranti Brembo magnetici e di pannelli frenanti aerodinamici AeroBrake, inseriti nella carrozzeria della 2X.
La scocca integrale è creata utilizzando uno "schema di posizionamento" particolare, che consente all'intera struttura di agire all'unisono insieme alle sospensioni della 2X. La carrozzeria principale incorpora anche la struttura di propulsione, in modo da assicurare la massima precisione del vettore di spinta del cono degli impulsi laser. Il posizionamento variabile di questo cono consente di creare propulsione e deportanza, utilizzando contemporaneamente questa capacità di variazione e un pannello inferiore per l'indirizzamento della spinta. Grazie all'unione di queste due tecnologie, il pilota della Chaparral 2X può regolare alla perfezione la deportanza in ogni tratto del circuito, "premendo" la superficie di contatto delle gomme sul tracciato e incrementando la trazione meccanica quando se ne presenta la necessità.
La Chevrolet Chaparral 2X Vision Gran Turismo. L'eredità di Jim Hall nel campo dell'innovazione motoristica, concretizzata in un bolide ardito. Un'auto che rivoluzionerà il futuro dei prototipi sperimentali Le Mans. Preparati: non hai mai visto nulla di simile.

Link correlati