Please select your country / region

Close Window
GT
Comunità di GT SPORT
IT
RAPPORTO EVENTI

Una Chevrolet Camaro del 1973 trionfa ai GRAN TURISMO AWARDS SEMA

Nel corso del SEMA Show, la fiera organizzata dall'associazione dei produttori di componenti speciali per auto e tenutasi a Las Vegas, in Nevada, il 5 novembre 2011, si sono svolte le selezioni finali dei Gran Turismo Awards SEMA, al termine delle quali Kazunori Yamauchi, produttore della serie Gran Turismo, ha assegnato il premio come migliore auto dello show a una Chevrolet Camaro elaborata del 1973.

Il SEMA Show è una fiera dedicata alle auto elaborate cui partecipano vetture provenienti da ogni parte dell'America. La nona edizione dei Gran Turismo Awards SEMA è iniziata con la selezione delle cinque migliori auto tra le centinaia di vetture da sogno presenti in fiera, una per ogni categoria. Quest'anno, la giuria composta da giornalisti appartenenti alle principali testate americane ha scelto i seguenti vincitori:

- Miglior furgone/SUV: CGS Performance Ford F150 (proprietario: Casey Scranton)
- Migliore auto americana: Ford Mustang Widebody 1966 (proprietario: Filip Trojanek)
- Migliore auto asiatica: Nissan 370Z elaborata (proprietario: Mike Mixon)
- Migliore auto europea: Porsche 911 C4 elaborata (proprietario: Mark Arcenal)
- Migliore Hot Rod: Chevrolet Camaro elaborata (proprietario: Mary Pozzi)

La sera del 5 novembre, presso il club Marquee dell'albergo Cosmopolitan, si è svolta la cerimonia di premiazione, durante la quale è stata nominata la migliore auto dello show tra le cinque vincitrici di ogni categoria. Kazunori Yamauchi, dopo essere stato personalmente in fiera per analizzare minuziosamente ciascuna auto, ha scelto il fascino unico di una splendida vettura arancione metallizzato: la Chevrolet Camaro elaborata del 1973.

Sebbene mantenga le linee estetiche dello storico modello di seconda generazione, questa Camaro è una vera e propria auto da corsa, utilizzata tuttora per gareggiare in pista. La proprietaria, Mary Pozzi, è un pilota e dal 2005 partecipa con questa vettura a gare di autocross. La sezione frontale e il portellone del portabagagli sono interamente in carbonio, mentre molti altri componenti sono stati alleggeriti. Il motore è il leggendario Chevrolet LS2 V8 "small-block", portato tramite elaborazione fin quasi a 630 CV, mentre la trasmissione e l'asse posteriore sono stati migliorati per permettere il trasferimento al suolo di una simile forza motrice.

Questa è la prima volta che i Gran Turismo Awards vengono vinti da una donna. Non resta che attendere con ansia il giorno in cui questa meravigliosa auto entrerà a far parte del gioco.