Please select your country / region

Close Window
GT
Comunità di GT SPORT
IT
RAPPORTO EVENTI

Kazunori Yamauchi celebra il debutto alla 24 ore del Nürburgring con il quarto posto nella classe SP8

Il produttore della serie Gran Turismo®, Kazunori Yamauchi, e il team World Car Awards hanno coronato la loro prima partecipazione alla 24 ore del Nürburgring con un successo superiore alle aspettative. Nella trentottesima edizione di questa ormai classica gara di durata, la Lexus IS-F dei nostri debuttanti ha ottenuto un ottimo 59° posto nella classifica globale, al termine di una finale iniziata sabato 15 e conclusasi domenica 16 maggio. La brillante performance è stata arricchita da un fantastico 4° posto nella classe SP8, che ha permesso alla squadra di uscire dal tracciato tra i premiati. (Nella foto in alto, i membri del team: da sinistra a destra Kazunori Yamauchi, Peter Lyon, Owen Mildenhall, Hideshi Matsuda.)

Nelle due giornate di qualifiche prima della finale, i team hanno dovuto fare i conti con le avverse condizioni meteorologiche da pieno inverno, che hanno costretto i partecipanti a correggere in tutta fretta la messa a punto delle auto. Il mattino della finale si presentava avvolto in una fitta nebbia. Tutto lasciava prevedere una gara particolarmente estenuante, ma nel pomeriggio le condizioni meteo sono improvvisamente migliorate e, per la prima volta nella settimana, è comparso il sole, regalando ai piloti una splendida partenza sotto il cielo azzurro.

Il team World Car Awards era deciso a mettere a frutto l’esperienza maturata lo scorso anno durante la partecipazione alle gare VLN, una serie di eventi endurance di quattro ore, anch’essi disputati al Nürburgring. Nonostante alcuni problemi con il carburante all’inizio e altri inconvenienti con i freni a metà gara e con l'aerodinamica nei giri finali, l’ottimo lavoro ai box da parte di una squadra di esperti meccanici ha consentito al team di superare ogni contrattempo e portare a termine con successo la maratona di 24 ore. Durante la gara, ciascun pilota è riuscito a migliorare i propri tempi sul giro, riducendoli costantemente fino a due ore prima del traguardo. Matsuda ha fatto segnare il giro più veloce del team con 9 minuti e 46,343 secondi, mentre Yamauchi ha ottenuto il secondo miglior tempo con 9 minuti e 48,943 secondi.

Tra i favoriti per il premio finale, Porsche, Audi e BMW, ha trionfato quest’ultima con la BMW M3 GT2 (auto numero 25, classe E1-XP) guidata da piloti WTCC che hanno interrotto la storica supremazia Manthey Porsche. Grande successo anche per i team giapponesi che, con la Falken Motor Sports Fairlady Z (numero 44, classe SP7), la GAZOO Racing Lexus LF-A (numero 50, classe SP8) e la STI Subaru Impreza (numero 137, classe SP3T) hanno ottenuto, rispettivamente, il 12°, il 18° e il 24° posto.