Please select your country / region

Close Window
GT
Comunità di GT SPORT
IT
RAPPORTO EVENTI

Il Concours d'Elegance di Pebble Beach 2008

Kazunori Yamauchi è membro della giuria. All'elenco dei premi è stata aggiunta un'onorificenza speciale, il primo nuovo riconoscimento da sette anni a questa parte.

I giudici d'onore riuniti a Pebble Beach. In primo piano, al centro, c'è il signor Yamauchi. Sullo sfondo si riconosce Shiro Nakamura, vicepresidente senior e direttore creativo della divisione marchio e design della Nissan Motor Company.
La valutazione delle auto inizia all'alba. I giudici soppesano ogni minimo dettaglio, dalla qualità delle cromature fino all'ultimo bullone. Hideo Kodama, a destra, è un progettista giapponese che ha lavorato per Opel.
Uno dei costruttori cui era dedicata l'edizione di quest'anno è Lancia. Durante il concorso sono stati esposti modelli da sogno, come le Lancia Aurelia e Flaminia. In primo piano si nota il prototipo di Stratos a cui collaborò Bertone. I fanali posteriori e la posizione dei tergicristalli differiscono rispetto al modello di serie.

I concorsi dedicati al restauro di auto storiche sono presenti in tutto il mondo e forniscono un grande impulso alla diffusione della cultura automobilistica. Tuttavia, per quanto riguarda il tipo, la storia e la qualità delle auto presenti, e per livello di organizzazione, il Concours d'Elegance di Pebble Beach non ha davvero rivali.

Il 17 agosto, Kazunori Yamauchi, produttore presso Polyphony Digital Inc., ha partecipato in veste di giudice d'onore al 58° Concours d'Elegance di Pebble Beach, dove ha avuto il privilegio di poter assegnare un premio speciale, il trofeo "Polyphony Digital". Erano sette anni che non veniva aggiunto un nuovo riconoscimento a questo concorso di fama mondiale, così ricco di storia e tradizione.

Il Concours d'Elegance di Pebble Beach si svolge nell'elegante resort omonimo, circa novanta chilometri a sud di San Francisco, negli Stati Uniti. Questa località è altrettanto famosa in quanto sede degli U.S. Open di golf. Il Concours d'Elegance di Pebble Beach si svolge ogni anno durante la terza settimana di agosto, sul percorso della diciottesima buca di questo prestigioso campo da golf.

Per poter iscrivere la propria auto è necessario aver già partecipato o essere presentati da chi è già stato ammesso al concorso. Solo così si potrà ricevere l'invito ufficiale dal comitato.

Le auto sono attentamente suddivise in base all'anno e al modello. Per ricevere i premi speciali e l'ambito "Best of Show", la vettura deve superare l'attento esame di piloti, progettisti, giornalisti e altri giudici accuratamente selezionati in tutto il mondo.
Il giudizio, che premia l'auto che più si avvicina alle condizioni originali, arriva persino a valutare la scelta dei materiali dei bulloni o la qualità delle cuciture dei sedili, adottando gli stessi criteri che si utilizzerebbero per un'opera d'arte.

Il fatto che nel mondo delle auto storiche l'espressione "in condizioni da Pebble Beach" equivalga a "come nuova" rende l'idea della scrupolosità e dell'importanza di questo concorso. Oltre a Kazunori Yamauchi, la giuria include quest'anno altre personalità giapponesi, come Shiro Nakamura, vicepresidente senior e direttore creativo della divisione marchio e design di Nissan Motor Company, e Wahei Hirai, responsabile della progettazione presso la Toyota Motor Corporation.

L'auto che ha ricevuto il premio è un prototipo unico al mondo:

Tra tutte queste meraviglie, il trofeo "Polyphony Digital" è stato assegnato alla Lamborghini Miura P400 prototipo Bertone del 1967.

La Miura nacque come auto da esposizione, allo scopo di promuovere le vetture Lamborghini ma, in seguito all'incredibile successo raccolto dal progetto Bertone al Salone di Ginevra del 1966, si decise di avviarne la produzione. La vettura vincitrice del trofeo è l'unico prototipo esistente realizzato prima della vettura di serie, da cui differisce per l'assetto ribassato di un paio di centimetri.

Il possessore di questo pezzo storico è J. W. Marriot. Come si intuisce dal nome, è il fondatore della catena alberghiera Marriot International. Nel 1967 parlò con Lamborghini e acquistò il secondo prototipo della nuova Miura, che era stata appena presentata come un generico "nuovo modello". Si trattava proprio di questa auto. Visto che il primo prototipo è andato distrutto, questa è la più antica Miura esistente. Piuttosto sorprendentemente, in quarant'anni la vettura non ha mai cambiato proprietario ed è stata conservata dal signor Marriot nelle stesse condizioni di allora. Il fatto che esista ancora è già di per sé un miracolo.

Il primo premio di Pebble Beach, infine, è andato alla Alfa Romeo 8C 2900B Touring Berlinetta del 1938, di proprietà di Jon e Mary Shirley.

Polyphony Digital intende proseguire la sua partecipazione al Concours d'Elegance di Pebble Beach, supportando con il trofeo "Polyphony Digital" chi si impegna a tramandare ai posteri gli inestimabili capolavori della cultura automobilistica.

【Il commento di Kazunori Yamauchi, produttore della serie Gran Turismo】
"Al concorso di Pebble Beach era presente un gran numero di auto molto antiche, conservate in perfetto stato.
Per uno come il sottoscritto, che ha sempre avuto a che fare con auto moderne, rappresenta un'opportunità unica per riscoprire gli albori dell'automobilismo.

L'automobile fu inventata alla fine del XIX secolo. L'eccellente meccanica degli esemplari qui esposti trasmette un messaggio ben preciso: allora, l'uomo viveva ancora nell'epoca 'del fuoco e del metallo'.

Il settore dei videogiochi, in cui opera la nostra azienda, è nato alla fine del XX secolo. Quel periodo coincide con l'avvio dell'epoca dell'informazione.

Partecipando al Concours d'Elegance di Pebble Beach ho iniziato a nutrire la speranza che un giorno Gran Turismo possa ricongiungere queste due epoche, colmando il divario di cento anni che le separa. Mi rendo conto, tuttavia, che c'è ancora molto lavoro da fare".