Please select your country / region

Close Window
GT
Comunità di GT SPORT
IT
RAPPORTO EVENTI

La AAR Eagle Indy Car, storica auto Formula pilotata da Dan Gurney, vince il Gran Turismo Trophy 2018

Il 26 agosto si è svolto a Pebble Beach, nella contea californiana di Monterrey, il 68° Pebble Beach Concours d'Elegance. Kazunori Yamauchi, Produttore della serie Gran Turismo, ha assegnato all'evento il Gran Turismo Trophy alla AAR Eagle Indy Car (1966).

Si tratta di un'auto Formula costruita da AAR (All American Racers), la casa produttrice fondata dal pilota americano Dan Gurney, attivo in tutte le categorie corsistiche come Formula 1, Indy Car, NASCAR e nella 24 Ore di Le Mans. Nel 1966, ne sono stati prodotti 10 modelli, per partecipare a gare di Formula 1 e Indy Car, che all'epoca condividevano regolamenti simili. Si dice che l'auto #31 sia stata portata alla vittoria nella 500 Miglia di Indianapolis da Dan Gurney stesso. L'auto poteva contare su un motore Coventry Climax V8 in grado di erogare 431 CV ed era dotata di un cambio a 4 rapporti. Il nome dell'auto deriva dall'apertura del musetto, che ricorda il becco di un'aquila.

Ecco le altre nomination per il Gran Turismo Trophy:

Cadillac 425A Pininfarina (1931)

In contemporanea con il boom della Ford Model T negli anni 20, furono prodotte anche diverse auto di fascia alta per i ceti più abbienti. Le auto più prodotte all'epoca erano le Cadillac di GM: il modello del 1931 era disponibile con motori a 12 o 16 cilindri e la sua carrozzeria Pininfarina era un'eccezione rispetto a quella Fleetwood, che caratterizzava la maggior parte dei modelli. La coda bombata in stile europeo le conferiva una linea elegante.

Ferrari 250TR (1958)

Quest'auto fu creata da Ferrari per partecipare al FIA Sportscar Championship, svoltosi dal 1958 con motori da 3 litri. "TR" è l'abbreviazione di "Testarossa", termine che si riferisce alle testate rosse dei cilindri. In totale furono costruite 34 Testarossa. Questo è uno dei 19 modelli commerciali. Completato nel giugno del 1958, fu consegnato a Dick Morgenson e partecipò a diverse competizioni a Riverside, in California.

OSCA MT-4 Prototype (1952)

OSCA (Officina Specializzata Costruzione Automobili) è un'azienda fondata dai fratelli Maserati, diventati famosi nell'ambito degli sport motoristici dopo aver lasciato l'azienda che porta il loro nome. OSCA si è dimostrata abile nella creazione di auto sportive leggere e spartane, che hanno conseguito ottimi risultati in gare come la Mille Miglia e la Targa Florio e, negli Stati Uniti, la 12 Ore di Sebring. Oltre a diverse apparizioni al Concours d'Elegance, l'auto ha anche gareggiato nel Pebble Beach Grand Prix dal 1953 al 1955.

Tucker 48 (1948)

Un'auto unica, ideata e prodotta dall'ingegnere e imprenditore Preston Tucker. Monta posteriormente un motore da 5,5 litri a 6 cilindri contrapposti, una soluzione rara per un'auto americana. In più, era dotata di accorgimenti supplementari per la sicurezza. La linea è stata disegnata da Alex Tremulis, che ha lavorato anche per Cord Automobile e Duesenberg. Molte caratteristiche dell'auto, come fari tripli e porte avvolte fin sul tettuccio, erano molto avanti rispetto ai tempi. Nel 1988, è stato realizzato un film sul sogno automobilistico di Tucker, comparso personalmente nella pellicola diretta da Francis Ford Coppola.

Abbiamo intenzione di includere la AAR Eagle Indy Car, vincitrice del Gran Turismo Sport, in un'edizione futura di Gran Turismo. Il premio "Best of Show" dell'edizione 2018 è stato vinto dall'Alfa Romeo 8C 2900B Touring Berlinetta del 1937.

(Descrizione dell'auto supportata da Hideo Kodama)