Please select your country / region

Close Window
GT
Comunità di GT SPORT
IT

RIEPILOGO STAGIONE 2015 GT ACADEMY INTERNATIONAL

RIEPILOGO STAGIONE 2015 GT ACADEMY INTERNATIONAL

Dopo aver debuttato con successo nel 2014, con la vittoria del messicano Ricardo Sánchez, GT Academy International 2015 ha raggiunto due nuovi territori, la Turchia e l'Africa del Nord. Gli Stati Uniti, in precedenza dotati di un proprio evento, sono entrati anch'essi a far parte della squadra di GT Academy International, rendendola ancora più competitiva.

Centinaia di migliaia di aspiranti piloti in molteplici nazioni hanno preso parte al formato online della competizione, con Gran Turismo®6, mentre altri si sono presentati agli eventi live. Per tutti, l'obiettivo era diventare il campione 2015, conquistando un posto nel famoso Driver Development Programme Nissan

Venti concorrenti per ogni territorio, per un totale di cento piloti, hanno preso parte alle finali nazionali, a Istanbul (Turchia), Città del Messico e Cancún (Messico), Il Cairo (Africa del Nord), Gold Coast (Australia) e Nashville (Stati Uniti).

Alla fine, solo trenta concorrenti sono rimasti in gara e hanno raggiunto il circuito di Silverstone, nel Regno Unito, base della settimana del Race Camp. All'arrivo sono stati accolti da Rob Barff, l'esperto giudice capo di GT Academy, e da un mentore per ogni territorio. Questi ultimi, vale a dire Ricky Kelly (Australia), Andrew Comrie-Picard (Stati Uniti), Jason Tahincioğlu (Turchia), Tamer Bashir (Africa del Nord) e Dani Clos (Messico), tutti con un'esperienza motoristica alle spalle, hanno guidato i loro partecipanti, aiutandoli a migliorarsi nel corso delle varie sfide.

Giudice capo: Rob Barff
Australia Stati Uniti
Giudice: Ricky Kelly Giudice: Andrew Comrie-Picard
Corey Creed Matthew Simmons Armen Aghakhan Ryan Lynch
Tyler Blackburn Elliott Schutte Max King Vladimir Skirda
Nick Dalton Simon Feigl Joseph Lauro Tyler Utley
Turchia Africa del Nord (Algeria, Egitto e Marocco)
Giudice: Jason Tahincioğlu Giudice: Tamer Bashir
Hüseyin Dağlı Utku Bosut Mohamed Fahmy (Egitto) Mahmoud Sadek (Egitto)
Volkan Kurdoğlu Cağdaş Gülşen Tarek Khedr (Egitto) Ali Pacha (Algeria)
Ege Topaloğlu Fatih Demircan Ali Samy (Egitto) El Mahmoudi Ilyes (Marocco)
Messico  
Giudice: Dani Clos  
Donaciano Martinez de Silva Hector Arellano-Belloc    
Santiago Montaño Isita Juan Carlos Carmona-Chávez    
David Quiroga-Galván Claus Schinkel    

Durante la settimana del Race Camp, gli aspiranti piloti hanno affrontato una serie di sfide, sia di guida sia fisiche. Già dal primo giorno hanno dovuto cimentarsi con monoposto, Caterham, Nissan GT-R e vetture JPLM, sull'autodromo di Bedford. A queste sono seguite diverse altre sfide, tra cui un percorso di guerra "GT Ninja", un'innovativa gara di gimcana in stile esercitazione militare, gare con dune buggy, monster truck e una corsa tra stock car Nissan Micra che ha deciso la griglia di partenza per la finale.

CAMPIONI REGIONALI
Hüseyin Dağlı - Turchia
Juan Carlos Carmona Chávez - Messico
Matthew Simmons - Australia
Ali Samy - Africa del Nord
Ryan Lynch - Stati Uniti

La finale è stata un'epica gara di otto giri sul Silverstone National Circuit, a bordo di vetture da corsa Nissan 370Z NISMO. L'australiano Matthew Simmons, schierato in pole position, ha perso subito la posizione a favore di Ryan Lynch degli Stati Uniti, per poi riguadagnarla quando Lynch è arrivato lungo in una curva. Il turco Hüseyin Dağlı è quindi diventato il principale sfidante di Simmons e i due si sono scambiati di posizione sul rettilineo Wellington per tre giri consecutivi, con un duello davvero serrato. Purtroppo, mentre Simmons si difendeva da Dağlı nel corso del quinto giro, la sua auto ha subito un problema meccanico, perdendo potenza e lasciando passare il pilota turco e il finalista messicano, Juan Carlos Carmona-Chávez. Dopo la gara i giudici hanno discusso a lungo sul da farsi, valutando come Simmons avesse fatto segnare il miglior tempo sul giro, con l'auto in buone condizioni, e come avesse reso al meglio durante l'intera settimana, nonostante la pressione. La decisione finale è stata quella di incoronare Simmons campione di GT Academy International 2015.