Please select your country / region

Close Window
GT
Comunità di GT SPORT
IT

RIEPILOGO STAGIONE 2012 GT ACADEMY USA

RIEPILOGO STAGIONE 2012 GT ACADEMY USA

La stagione 2012 di GT Academy è stata la più competitiva fra quelle svolte finora, con oltre 400.000 partecipanti del Nord America che hanno preso parte alle qualifiche online, grazie allo speciale contenuto scaricabile Gran Turismo GT Academy, disponibile su PlayStation®Store.

A luglio sono stati 32 i concorrenti a presentarsi a San Diego, per sfidarsi testa a testa in sfide virtuali grazie a Gran Turismo 5, gareggiando su diversi circuiti nel tentativo di ottenere più punti possibile.

Dopo le finali nazionali, 16 giocatori hanno raggiunto Silverstone, con soltanto una vaga idea di quello che li aspettava. La cosa è stata chiara fin da subito, quando si sono trovati davanti la schiera dei giudici destinati a scegliere il vincitore.

Danny Sullivan, pilota leggendario e vincitore della Indy 500, è stato raggiunto da Maryeve Dufault, campionessa di kart e prima canadese a prendere parte al campionato Nascar Nationwide, e da Boris Said, due volte vincitore della 24 Ore di Daytona nonché unico americano ad aver mai trionfato alla 24 Ore del Nürburgring.

I migliori 16 piloti hanno iniziato la settimana con una sfida sul giro lanciato, al volante di una Nissan 370Z, sullo Stowe Circuit di Silverstone. Soltanto 14 di loro erano ancora in corsa, a fine giornata. Subito dopo la loro forma fisica è stata messa a dura prova con un Quadrathlon, seguito da un test di controllo della vettura nell'ambito di una sfida derapata, nella quale i concorrenti dovevano abbattere 8 bersagli disposti lungo delle figure a 8.

Al calar delle tenebre, i concorrenti rimasti erano scesi a 8.

Il momento chiave della settimana è arrivato quando i giocatori sono saliti a bordo di un aereo acrobatico, mettendo alla prova la loro resistenza alla forza G. I loro aerei erano in grado di raggiungere i 360 km/h di velocità, con un limite massimo pari a 6 G positivi.

Le sfide al volante si sono invece fatte impegnative alla conclusione della terza giornata, quando i concorrenti hanno dovuto affrontare una sfida con "Godzilla", la Nissan Skyline GT-R da 530 CV. L'obiettivo era semplice: in pista c'erano 4 auto, 3 dei quali con istruttori alla guida. Il giocatore, a bordo della quarta auto, partiva per ultimo e doveva riuscire a portarsi in prima posizione, entro 3 giri dello Stowe Circuit.

Dopo la prova sui tre giri sullo Stowe Circuit, Steve Doherty e Matt Cresci si sono sfidati in uno scontro diretto: il giocatore con il tempo più lento avrebbe fatto i bagagli per tornare a casa. Alla fine di uno dei confronti diretti più appassionanti della storia di GT Academy, è stato Doherty a conquistare il diritto a proseguire nella finale, ottenendo fra l'altro il record sul giro dello Stowe Circuit, con un tempo mai fatto segnare da altri piloti di GT Academy.

Giunti al termine della settimana, dei 400.000 concorrenti iniziali erano rimasti in lizza 4 sfidanti, giunti a una sola gara dal conquistare il titolo di campione di GT Academy e dal diventare pilota professionista con i colori di Nissan.

1. Jett Chandler
2. Steve Doherty
3. Austin Cobb
4. Jeff Stuart

Alla partenza, Chandler era davanti a tutti: ha però sbagliato a inserire la seconda marcia, consentendo a Doherty e Cobb di raggiungere la prima curva in prima e seconda posizione.

Doherty ha accumulato un buon margine, dominando la prima metà della gara. Poi, al settimo giro, Cobb ha commesso un grave errore. Chandler è risalito al secondo posto e ha iniziato a mettere pressione a Doherty, viaggiando mezzo secondo più veloce di lui nel giro seguente. Ma raggiungere l'avversario non è sufficiente per superarlo.

All'ultima curva, Chandler era ormai incollato al rivale, ma è stato Steve Doherty a tagliare per primo il traguardo, alla fine dei 10 giri sul National Circuit, diventando così il campione di GT Academy 2012.

Dopo un rigoroso programma di preparazione nel Regno Unito, Doherty ha preso parte alla 24 Ore di Dubai, insieme agli altri campioni di GT Academy, a bordo di Nissan 370Z GT4 da competizione. La sua stagione di corse 2013 è poi continuata con il campionato Blancpain, dove ha guidato a Monza e al Nürburgring, facendo ulteriore esperienza, e in GT3 a Spa.

Steve Doherty attualmente gareggia insieme a Bryan Heitkotter (campione GT Academy 2011) nella Continental Tire SportsCar Challenge 2014, a bordo della vettura numero 34, CA Sport / Skullcandy Altima, nella classe Street Touring.