GT

Please select your country / region

Close Window
Comunità di GT SPORT
CHIT
InizioLive reportNations CupManufacturer SeriesCalendarioArchivi

Torna all'elenco

FINALI MONDIALI
Un recupero prodigioso! Il brasiliano Igor Fraga (IOF_RACING17) è il primo campione della Nations Cup!
Finali mondiali FIA Gran Turismo Championship 2018 / Nations Cup
25/11/2018

L'ultima delle quattro gare ha contrapposto i piloti in una sfida monomarca su Red Bull X2014 Standard, un'auto che permette alle abilità dei singoli di emergere.

A partire in pole position è stato il giapponese Tomoaki Yamanaka (yamado_racing38), capoclassifica fino a quel momento.

Il brasiliano Igor Fraga (IOF_RACING17), che aveva avuto difficoltà a farsi largo nelle prime posizioni, è invece partito decimo.

I piloti in testa sono partiti con gomme morbide.

Sul rettilineo Mulsanne, Yamanaka (yamado_racing38) ha perso il comando della gara a beneficio dell'australiano Cody Nikola Latkovski (Nik_Makozi) e del tedesco Mikail Hizal (TRL_LIGHTNING), che lo hanno sorpassato sfruttando la sua scia.

La gara del giapponese è peggiorata al secondo giro, quando Yamanaka ha dovuto rallentare per scontare una penalità dovuta a un taglio precedente. In quest'occasione, il suo connazionale Shogo Yoshida (gilles_honda_v12) lo ha sorpassato, relegandolo in quarta posizione.

Alla curva Porsche, Latkovski (Nik_Makozi) è riuscito a superare Hizal (TRL_LIGHTNING) e a portarsi in testa.

Al terzo giro, i leader della gara Hizal (TRL_LIGHTNING) e Yamanaka (yamado_racing38) hanno effettuato una sosta ai box. Latkovski (Nik_Makozi) è rimasto in pista ma è entrato ai box al quarto giro, una strategia che però non ha dato i suoi frutti. Dopo l'uscita dai box di Latkovski (Nik_Makozi), Hizal (TRL_LIGHTNING) ha recuperato rapidamente la testa della gara.

Nel frattempo, Fraga (IOF_RACING17) è riuscito a portarsi in quarta posizione ed è passato alle gomme medie, riservando le morbide per l'ultimo tratto.

Mentre Yamanaka (yamado_racing38) ha apportato alcune modifiche durante la sosta ai box, Fraga (IOF_RACING17) ha recuperato sbucando dal nulla.

Al quinto giro, Yamanaka (yamado_racing38) ha ceduto ai brasiliani Fraga (IOF_RACING17) e Adriano Carrazza (CRT-Didico15), scendendo in quinta posizione.

Yamanaka (yamado_racing38) è rimasto coinvolto in un incidente disastroso, che ha peggiorato ulteriormente la sua posizione. In seguito a una collisione con il canadese Jeffrey Gallan (FT_LLOYDZELITE), Yamanaka (yamado_racing38) è sceso in undicesima posizione e ha visto svanire le sue speranze di vittoria.

Al sesto giro, il terzetto di testa composto da Hizal (TRL_LIGHTNING), Latkovski (Nik_Makozi) e Fraga (IOF_RACING17) è entrato ai box quasi simultaneamente. Dei tre, Fraga (IOF_RACING17) era l'unico ad avere ancora a disposizione le gomme morbide.

Da qui in poi, l'esito della gara era quasi scritto.

All'ottavo giro, in corrispondenza della curva Dunlop, Fraga (IOF_RACING17) ha superato Latkovski (Nik_Makozi), salendo in seconda posizione. Era evidente che nulla poteva opporsi al campione brasiliano, che alla Mulsanne ha poi sorpassato Hizal (TRL_LIGHTNING), portandosi in testa alla gara.

Infine, Fraga (IOF_RACING17) si trovava in testa. La sua determinazione nell'agguantare la vittoria e la magnifica scalata dalla decima alla prima posizione hanno infiammato il pubblico.

La strategia di ridurre il carico di carburante e conservare le gomme morbide per il tratto finale, utilizzata da molti piloti nelle finali regionali, ha premiato Fraga.

Hizal (TRL_LIGHTNING) e Latkovski (Nik_Makozi), con gomme dure, non hanno avuto modo di tenere il passo.

Dopo una lunga e ardua battaglia, Fraga(IOF_RACING17) ha tagliato il traguardo in prima posizione.

Dopo risultati deludenti nelle gare due e tre, Fraga doveva recuperare l'ingente vantaggio di Yamanaka (yamado_racing38) nella gara finale.

Nonostante la partenza in decima posizione, sfruttando la sua abilità in rettilineo con la X2014 e adottando una strategia di cambio gomme diversa dagli altri, è riuscito ad agguantare la vittoria.
I punti doppi dell'ultima gara sono stati sufficienti a proiettare Fraga (IOF_RACING17) in testa alla classifica, decretandolo campione della prima Nations Cup.

Hizal (TRL_LIGHTNING) ha terminato la gara al secondo posto, piazzandosi secondo anche in classifica generale e risultando il primo tra i piloti europei.

Latkovski (Nik_Makozi) si è piazzato terzo sia in gara che in classifica generale, risultando miglior pilota nel gruppo Asia/Oceania.

Yamanaka (yamado_racing38), partito nell'ultima gara da una posizione promettente, si è piazzato decimo ed è arrivato quarto in classifica generale.

"In sintesi, con la X2014 non ero abile quanto i tre piloti di punta. Il mio obiettivo era di non perdere posizioni all'inizio della gara. Non pensavo di arrivare così indietro.", ha dichiarato un affranto Yamanaka nel dopogara.


Risultati finale Nations Cup

(Vincitore) Igor Fraga (IOF_RACING17), Brasile

Nella prima gara sono partito bene.
Mentre gli altri si contendevano il secondo posto, sono riuscito a mantenere la testa della gara dall'inizio alla fine.

In gara due, però, l'auto ha messo a dura prova le gomme.
Nella seconda metà di gara ho cercato disperatamente di respingere l'attacco di Yamanaka, ma non ci sono riuscito.
Ho perso terreno e sono sceso in quarta posizione appena prima del traguardo.

In gara tre, ho perso molto ritmo. La mia strategia mi si è ritorta contro e sono arrivato decimo.
Di conseguenza, nell'ultima gara sono partito decimo. Oltre a guidare la classifica, Yamanaka è anche partito in pole position.
Ero comunque determinato a dare il meglio.

Prima della gara, ho deciso di dare tutto anche se le speranze di recuperare erano poche.
La mia strategia di cambio gomme ha dato i suoi frutti e sono riuscito a vincere la gara e la Nations Cup. Sono al settimo cielo.
"Non mollare, dai il massimo". È stato questo il pensiero che mi ha portato alla vittoria nell'ultima gara, il miglior risultato possibile.

È un grande onore essere qui a Monaco e aver inaugurato un nuovo capitolo nella storia di Gran Turismo.
Questo posto è speciale. Qui hanno guidato molti dei migliori piloti di sempre. Ayrton Senna, Alain Prost, Schumacher, Nelson Piquet, Niki Lauda.
Non so se riuscirò mai a entrare a far parte di questa lista di leggende, ma sono felice di aver vinto questa competizione di eSport.


Che consiglio puoi dare ai giocatori che stanno guardando questo torneo da casa e vorrebbero essere al tuo posto?

Allenarsi senza sosta e migliorare abilità e resistenza mentale.
Al momento potrete anche non essere i piloti più veloci, ma non si sa mai cosa riserva il futuro.
Non so se ci siano altri fattori, ma inseguendo questo traguardo giorno dopo giorno potreste diventare voi i piloti migliori.
Continuate ad affinare la vostra abilità, a scoprire ed eliminare le vostre debolezze. È questo il segreto.


Oltre che sui circuiti virtuali, corri anche su quelli reali. Quali differenze ci sono tra i due?

Non credo ce ne siano molte. Sui tracciati reali ho imparato cose che mi hanno aiutato nelle gare virtuali e viceversa.
Inoltre, nelle gare virtuali la forma fisica ha un ruolo importante, come nei veri sport motoristici. Dormire abbastanza prima di una gara, curare l'alimentazione nel giorno della gara senza esagerare, tenere a bada la fame con un boccone e schiarire la mente sono cose da curare per affrontare la gara nella miglior condizione possibile.


Ora che sei il campione, cosa pensi che ti riserverà il futuro?

Al momento competo anche nelle gare reali, quindi non so se potrò continuare a gareggiare nel mondo degli eSport.
Voglio sfruttare al massimo l'esperienza che ho fatto qui e competere in una serie di gare reali.
Tuttavia, gli eSport stanno diventando sempre più importanti. Nessuno può dire come saranno le cose tra qualche anno.
Non so se l'anno prossimo gareggerò di nuovo, ma sono sicuro che continuerò a giocare a Gran Turismo.

Torna all'elenco